800145594
Lunedi - Sabato | 8 - 18
Londra
Roma Praga

Storia del Forex

Storia del Forex

 

 

 mercati Forex nascono nel Medioevo, quando le valute vengono scambiate attraverso le banche internazionali. Questo sistema aiuta le potenze europee a diffondere il commercio di valuta in Medio Oriente e in tutto il vecchio continente.

Il 1875 segna l'evento più importante nella storia del trading di valute: nasce il sistema monetario detto sistema aureo. Prima di allora, per i pagamenti internazionali i vari paesi usavano oro e argento come mezzo di scambio.

Lo standard aureo, tuttavia, finisce per crollare durante la Prima guerra mondiale.

Una svolta si ha nel Luglio 1944, quando a Bretton Woods cittadina nei pressi di Carroll (New Hampshire) attraverso una conferenza si prendono accordi per stabilire le regole delle relazioni commerciali e finanziarie tra i principali paesi industrializzati del mondo. La conferenza viene indicata come gli Accordi di Bretton Woods. Gli accordi di Bretton Woods svolgono un ruolo importantissimo nella storia del trading di valute, sostituiscono l'oro come principale standard di convertibilità con il dollaro statunitense. La valuta americana, inoltre, diventa il nuovo standard sui mercati finanziari.

Con tale accordi, quindi, si ridefiniscono i tassi di cambio .Nel 1947 entra in attività il Fondo Monetario Internazionale. Il dollaro americano determina il prezzo dell'oro, fissato a 35$ l'oncia. Gli Stati Uniti accettano di tenere fisso il prezzo di acquisto e vendita di oro. Le varie economie presenti sui mercati finiscono per accettare il dollaro statunitense come standard, e la valuta americana diventa la prima al mondo... La valuta americana, inoltre, diventa il nuovo standard sui mercati finanziari.

Il dollaro diventa così la nuova valuta di riserva globale. Con gli accordi di Bretton Woods vengono creati FMI e Banca Mondiale. Gli accordi puntano a creare una stabilità monetaria internazionale impedendo che le varie nazioni possano scambiare moneta a costo zero.

Nel 1971 crollano gli accordi di Bretton Woods, e nasce il cambio di valuta moderno.

La storia del Forex per come lo conosciamo oggi inizia in quel momento. Il trading di valute è cresciuto enormemente, arrivando dai 70 miliardi di dollari al giorno negli anni '80 agli 1,5 trilioni di dollari registrati solo 20 anni dopo.

  

IL FOREX OGGI 

 

Il Forex quindi fa riferimento al mercato delle valute estere ed all’acquisto e vendita valute. Ogni giorno, in media, avvengono più di 3 mila miliardi di dollari di transazioni sul mercato Forex.

I trader Forex cercano di prevedere la tendenza di un tasso di cambio. Proprio come i trader del mercato azionario cercano di prevedere la tendenza del prezzo di una azione di una società.

I trader Forex acquistano una coppia di valute quando prevedono che il tasso di cambio stia per salire e la vendono quando prevedono che stia per scendere.

  

GLI STRUMENTI DEL FOREX 

 

 

LEVA FINANZIARIA La leva è uno strumento che offre un'elevata esposizione su un mercato finanziario a fronte di un investimento relativamente modesto di capitale. È una delle principali funzioni del trading

PIP Il pip, acronimo anglosassone di Percentage in Point, rappresenta la variazione minima che una coppia di valute può subire. È un unità di misura molto importante, rilevante nella determinazione di eventuali profitti o perdite derivanti dall’attività di trading sulle valute.

LOTTO  Il Lotto (Lot in inglese) è l’unità utilizzata nel Forex per misurare la quantità di valuta che si vuole vendere o acquistare. 

Un lotto corrisponde a 100.000 unita della valuta base, quindi se stiamo operando con l’euro come valuta base, 1 lotto corrisponderà a 100.000 €.

 Esistono anche delle quantità inferiori al lotto, che si chiamano Mini lotto e Micro lotto

SPREAD Lo spread è la differenza tra la domanda e l'offerta. Lo spread è più semplicemente il compenso del broker che esegue l'ordine e fa da market-maker. La dimensione degli spreads può variare da broker a broker ma anche in base alla coppia di valute